Rifiuti: Bonanni (Ripensiamo Roma), termovalorizzatore unico modo per uscire da emergenza

di Donato BONANNI – Presidente di Ripensiamo Roma
L’associazione Ripensiamo Roma condivide quanto dichiarato dal sindaco di Roma Roberto Gualtieri, in merito alla necessita’ per la Capitale di dotarsi di un impianto di recupero di energia da RIFIUTI non riciclabili. “Solo cosi’ Roma potra’ uscire dall’emergenza perenne della gestione dei RIFIUTI”.
“Una scelta coraggiosa e l’unica strada per avere una citta’ piu’ pulita, piu’ efficiente e piu’ attrattiva”. Lo dichiara in una nota Donato Bonanni, presidente della associazione Ripensiamo Roma. “Roma – prosegue – produce ogni anno 1,7 milioni di tonnellate di RIFIUTI urbani.
L’obiettivo europeo di riciclo e’ pari al 65 per cento, il restante 35 per cento potrebbe essere usato per recuperare energia e ridurre significativamente il ricorso alla discarica.
La realizzazione di un termovalorizzatore va in questa direzione e metterebbe Roma al passo con le altre capitali europee.
Inoltre, la citta’, dotandosi di un impianto del genere, spenderebbe notevolmente meno di quanto fa oggi per trasportare e smaltire i rifiuti in altre regioni o all’estero”, conclude Bonanni.
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.